22^ Domenica del Tempo Ordinario 02.09.18 ANNO B

Accoglienza – Perché i tuoi discepoli non si comportano secondo la tradizione degli antichi?”. Siamo al capitolo 7 del vangelo di Marco. Ne riprendiamo la lettura dopo le 5 domeniche dedicate al discorso di Gesù sul pane vivo. Capiremo subito di essere coinvolti in un dibattito che ci riguarda e che dura da secoli. “Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me”. Volontà degli uomini e volontà di Dio, comandamento di Dio e tradizione degli uomini sono le due sponde che si oppongono. La pretesa di accostarsi a Dio, rimanendo tuttavia estranei a Lui. Offrire a lui un culto che è solo apparenza, perché non tocca il cuore. Domandiamo perdono.

 

 

1^ lettura – Dio non è lontano dall’uomo; è l’uomo che spesso cammina per altre vie e pretende di accostarsi a lui pur rimanendo estraneo, con il cuore indurito, lontano della vita.

 

2^ lettura - La parola, dice l’apostolo Giacomo, quando è accolta con umiltà e con la volontà di metterla in pratica, è sorgente di vera religione.

 

Preghiera dei fedeli

 

* Per la chiesa: si lasci plasmare dalla Parola per diventare voce profetica per questo tempo, città posta sul monte per orientare il cammino di chi è in ricerca e ha bisogno di punti luce per non perdersi, preghiamo…

 

* Perché in famiglia i genitori sappiano creare momenti di silenzio, per custodire la propria interiorità e quella dei figli, per preparare il cuore a diventare il luogo della decisione e delle scelte di vita, preghiamo…

 

* Perché rimanga il ricordo della pagina di vangelo scritta in questi giorni d’estate dagli amici di Oliver, diventati più adulti nella corsia dell’ospedale dove egli vegliava con la sua lampada accesa, verso l’aurora di un mondo nuovo, preghiamo...

 

* Preghiamo per la nostra comunità, per chi si è speso senza riserva in questi giorni di festa e per chi è povero e non ha amici. Preghiamo per Graziella, Elda e Susanna chiamate per nome dal Signore della Vita, per i malati e per altre intenzioni…

 

Sulle offerte – Con l’offerta presentiamo a Dio un cuore puro, capace di cose buone, da dove possano nascere solo relazioni sincere.

 

Congedo – Torniamo a casa un po’ più religiosi, soprattutto un po’ più credenti. Il nostro cuore è il tempio che abitiamo tutti i giorni e dal quale può salire la lode più gradita, quella che passa attraverso la vita vissuta, attraverso il servizio reso per amore, nella ricerca continua di ciò che è gradito a Dio.

 

Notizie di comunità:

* Segnaliamo l’incontro che si terrà Venerdì alle 20.30 in patronato. Verrà presentato il libro “Alberi sapienti e Antiche foreste”: un viaggio di immagini, suoni e parole alla ricerca dello spirito del bosco per incontrare il nostro spirito.

Domani mattina la s. messa verrà celebrata in cimitero.

Calendario

loader

Articoli recenti

Copyright © 2018 Parrocchia di San Lorenzo Martire. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 
+