16^ Domenica del tempo ordinario 22.07.18 ANNO B

Accoglienza – “Sceso dalla barca, Gesù vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore e si mise a insegnar loro molte cose”. Non moltiplicò il pane ma si mise ad insegnare. Non sentì compassione perché erano senza cibo, ma perché vagavano senza meta, senza punti di riferimento, senza sapere dove andare. Mancava loro la Parola, quella che esce dalla bocca di Dio e che nutre più del pane. La Parola che quasi sempre manca anche a noi che abbiamo tutto, che conosciamo tutti i segreti per tenerci in forma e aggiornati su tutto in tempo reale, ma che non siamo capaci di trasmettere gioia. Riflettiamo e disponiamoci a chiedere perdono.

 

 

1^ lettura – Il profeta Geremia alza la voce contro i pastori malvagi - re, capi del popolo, sacerdoti del tempio - che si sono serviti del potere per imbrogliare le carte e sfruttare i poveri.

 

2^ lettura – Nonostante i conflitti e i muri costruiti dagli uomini, Gesù, con la sola forza della verità e dell’amore, ha abbattuto ogni divisione e ha realizzato una riconciliazione che abbraccia l’universo.

 

Preghiera dei fedeli

 

* Perché cresca il numero di pastori che vivono con passione e con gioia il loro ministero, contenti di poter dare un’anima alle tante storie che ogni giorno prendono forma nel cuore di chi le vive, preghiamo...

 

* Perchè il cuore dei cristiani di fronte alle tragedie del mare e di tanta gente in fuga dalla morte non diventi di pietra, e le parole di chi guida le proteste non diventino istigazione alla violenza, preghiamo...

 

* Per chi ogni giorno sente compassione e si piega sulle storie di dolore e di sofferenza che segnano la carne di molti e minano l’equilibrio e la pace di tante famiglie, preghiamo...

 

* Per gli adolescenti che si preparano a vivere un’estate alternativa nei campiscuola: non dimentichino la comunità che li sta formando, apprezzino la sobrietà e la buona educazione, imparino a restituire un po’ alla volta quello che stanno ricevendo, preghiamo…

 

* Preghiamo per la nostra comunità, per i genitori che si prendono cura dei figli, per Giovanni, Delfino e Rina chiamati per nome dal Signore della Vita. Preghiamo per i malati e per i vecchi che il caldo rende più deboli e sofferenti. Preghiamo per altre intenzioni....

 

Sulle offerte - Sentiamoci sollecitati dall’amore di Cristo a pensare di più agli altri e a fare di questa offerta l’espressione di un atteggiamento costante della vita.

 

Congedo – <<Venite in disparte…e riposatevi un po’>>.Raccogliamo l’invito di Gesù a ritagliarci qualche spazio per un riposo che ci rigeneri, che ci restituisca ad uno stile di vita più umano, fatto di relazioni significative, più attento a chi cammina senza orientamento e senza meta, per provare compassione e completare l’opera che Gesù ha iniziato.

 

Notizie di comunità:

* Ricordiamo il concerto di martedì sera alle 21.00.

* Venerdì 27 alle 21.00 ci ritroveremo in cappella. Ci aiuteremo insieme, con il silenzio, l’ascolto e la preghiera a comprendere cosa significhi per noi il cambiamento che avverrà a san Lorenzo nelle prossime settimane. L’incontro è strutturato secondo lo stile di Taizè.

E’ disponibile il foglio con i testi e allegato si può trovare il comunicato   dei Vescovi italiani: “MIGRANTI, DALLA PAURA ALL’ACCOGLIENZA”, che invitiamo a leggere.

* E’ tempo d’estate e il patronato avrà un orario di apertura necessariamente ridotto. Tocca alla comunità nel suo insieme verificarne la necessità, prendersi cura della linea educativa e dello stile che lo dovrà caratterizzare anche se la frequenza sarà diversa.

Predisporremo un foglio con le relative indicazioni che tutti potranno leggere.

Calendario

loader

Articoli recenti

Copyright © 2018 Parrocchia di San Lorenzo Martire. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 
+