3^ Domenica di Avvento 17.12.17 ANNO B

Accoglienza - “La gioia del vangelo – ha scritto papa Francesco - riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù... Con Gesù Cristo sempre nasce e rinasce la gioia”. Sembrano le parole di Paolo: “Fratelli, siate lieti, pregate continuamente, in ogni circostanza ringraziate il Signore”. In questa terza domenica di Avvento, a otto giorni dal Natale ci viene detto di essere lieti. Lo erano i nostri genitori quando ci misero al mondo in tempi difficili e senza comodità. Nasceva una nuova vita e non si poteva essere tristi. Giovanni, che anche oggi è ricordato, era contento perché poteva prestare la sua voce alla Parola, perché poteva dire: ”In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete. A lui io non sono degno di slegare il laccio dei sandali”. Riflettiamo e chiediamo perdono.

 

1^ lettura – Il profeta Isaia sembra volerci rappresentare tutti, si sente un consacrato, un inviato ad annunciare il tempo della misericordia divina, quando la udranno tutti, anche i poveri.

 

2^ lettura – Paolo lascia alla sua giovane comunità dei ricordi, quasi un testamento, il segreto per vivere sempre felici.

 

Preghiera dei fedeli:

 

* Per la Chiesa e le comunità cristiane sparse nel mondo, colgano l’occasione del Natale per riscoprire la “differenza cristiana”, il senso profondo della buona notizia che ancora semina speranza, sappiano farsi prossime alle persone che soffrono e ai credenti di tutte le religioni perseguitati per la loro fede, preghiamo..

 

* Perché sappiamo anche oggi riconoscere e ascoltare chi testimonia la Tua Parola, perché i cristiani possano scorgere veri segni di profezia e sappiano dare ascolto a chi sembra predicare nel deserto della nostra società, preghiamo….

 

* Per le famiglie che faticano ad educare i figli, perché nel tempo di avvento riscoprano occasioni di riposo e di silenzio, cerchino incontri significativi e momenti di sosta, propongano anche attimi di festa a chi soffre la solitudine e rischia di sentirsi abbandonato, preghiamo…

 

* Rinnova in noi Signore la gioia della tua chiamata, rinnova lo spirito del tuo amore affinché nessuno di noi chiuda il proprio cuore al suo prossimo, sostieni coloro che soffrono nel loro cuore o nel loro corpo, ristabiliscili nella pace e nella salute, preghiamo...

 

* Preghiamo per la nostra comunità, per Clara entrata nella luce del Signore, per gli ammalati e per altre intenzioni…

 

Sulle offerte – Accendiamo ora la terza candela dell’Avvento perché ci metta nel cuore un po’ di letizia mentre compiamo il nostro gesto di condivisione.

 

Congedo – Giovanni si è definito voce di uno che grida nel deserto e con la sua vita e la sua testimonianza ha indicato una presenza. Non ha esitato a ritirarsi per lasciare il posto a chi stava per venire. Ha fatto quello che fa un testimone ed ha provato gioia, la gioia di chi ha creduto e ha capito la vita.

 

Notizie di comunità:

* E’ disponibile il Notiziario per essere portato nelle famiglie. Invitiamo a leggerlo come gesto di attenzione verso la comunità, la nostra comunità che vive se la teniamo viva.

* Gli orari delle celebrazioni per questo tempo sono esposti un po’ ovunque, vediamo di saperci orientare.

* Per confessare i nostri peccati andiamo pure dove c’è disponibilità di preti. La cosa importante è di non ripetere la lista, ma di confrontarci prima con una pagina di Vangelo e di affidarci alla misericordia del Padre, perché il perdono lo può dare solo lui.

* Venerdì dalle 15.00 alle 18.00 ci saranno due padri Benedettini.

* Domenica è la Vigilia. Non ci sarà la messa della sera, alle 19.00.

* Uscendo ci ricordiamo dei poveri nella colletta “Avvento di fraternità”.

Calendario

loader

Articoli recenti

Copyright © 2018 Parrocchia di San Lorenzo Martire. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 
+