4^ Domenica del Tempo Ordinario 30.01.11 ANNO A

Accoglienza – E’ la domenica delle beatitudini. Ne leggeremo tutto il testo secondo la versione di Matteo, quella che conosciamo di più. L’uomo delle beatitudini è Gesù che ha vissuto le situazioni della vita, la sua fame e sete di giustizia, la rettitudine di cuore, la misericordia, in un intimo rapporto con il Padre e dietro a lui uomini e donne di tutti i tempi, che hanno vissuto e che vivono positivamente esperienze e situazioni che non trovano accoglienza e stima là dove si tende a celebrare l’uomo, il suo potere e il suo successo, sfruttando e opprimendo gli umili e i semplici. Il silenzio ci disponga all’ascolto e ci prepari a chiedere perdono.

 

Le letture – La predilezione di Dio è per i poveri e gli umili, per i poveri in spirito. La comunità cristiana di Corinto è formata da persone irrilevanti dal punto di vista sociale ed economico. Dio infatti sceglie ciò che è debole, ignobile e disprezzato per confondere le grandezze mondane.

 

Preghiera dei fedeli

 

  • Soccorri, Signore, tutti i poveri del mondo, difendi la loro dignità, concedi una vita autenticamente umana e accresci la nostra capacità di condivisione, preghiamo...

 

  • Sostieni, Signore, tutti quelli che hanno una croce troppo pesante da portare, offri la consolazione che solo da te può venire, e rendi noi capaci di essere buoni samaritani, preghiamo...

 

  • Sorreggi, Signore, chi sostiene la fatica del perdono, chi mette un freno al vortice della vendetta, chi ha il coraggio di porgere l’altra guancia, chi sa tendere la mano per primo e riallacciare il dialogo, preghiamo...

 

  • Rinvigorisci, Signore, chi ha il coraggio della verità, della pulizia interiore ed esteriore, chi rifugge la menzogna e la doppiezza, e rendici testimoni della bellezza che salva il mondo, preghiamo...

 

  • Proteggi chi paga con il sangue il prezzo della libertà e della democrazia in Egitto, in Tunisia....ovunque esse sono minacciate, ma fa che esse arrivino prima delle violenze e dei saccheggi, prima della collera dei poveri e rendi tutti noi testimoni coraggiosi del Vangelo, preghiamo..

 

 

Preghiamo per la comunità in cui viviamo, per i giovani che vivono in essa e per i malati. Preghiamo per altre intenzioni...

 

Sulle offerte – Offriamo a Dio anche la coerenza della vita, il desiderio di mettere in pratica la parola che ascoltiamo e la fede che professiamo.

 

Congedo – La parola <<beatitudine>> indica gioia. L’esistenza che si modella sulle beatitudini è paradossalmente un’esistenza gioiosa, un meglio, non un peggio. E’ anche un sacrificio, d’accordo, ma è una beatitudine.

 

Notizie di comunità:

 

  • L’Agenda dà notizia di un incontro di famiglie, il secondo. Sarà oggi alle 16.00. Sono disponibili dei fogli proposti per questo 2^ incontro.

 

  • Mercoledì è la Festa della Presentazione del Signore. Alle 16.00 si celebra la Messa con il rito delle candele.

 

  • Domani alle 21.00 in sala Marconi viene proiettato il film “Io sono con te”, la vicenda di Maria di Nazareth narrata da un non credente. Lo proponiamo alla comunità mentre si chiude il tempo di Natale per una serata diversa, lontani dalla TV . Il film verrà introdotto da una scheda di presentazione.

 


Calendario

loader

Articoli recenti

Copyright © 2018 Parrocchia di San Lorenzo Martire. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 
+